48 Utente Online
48 Utente Online
15 utenti sono su:
/forum-vecchio.php
3 utenti sono su:
/forum-vecchio.php/_sys
3 utenti sono su:
forum-vecchio.php
2 utenti sono su:
/forum-vecchio.php/skin
2 utenti sono su:
/news.php/classes
2 utenti sono su:
/forum-vecchio.php/skin/board
1 è sulla pagina:
/news.php/assets/bbs/skin
1 è sulla pagina:
news.php
1 è sulla pagina:
/album.php/technote7/album
1 è sulla pagina:
/news.php/cz/images/images
1 è sulla pagina:
/news.php/classes/adodbt
1 è sulla pagina:
/news.php/wp/images
1 è sulla pagina:
/album.php/vwar/album
1 è sulla pagina:
/index.php/wordpress/wordpress/comandi
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/includes
1 è sulla pagina:
/meteosat.php
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/bbs
1 è sulla pagina:
/album.php
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/e107
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/assets
1 è sulla pagina:
/news.php/technote7/images
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php//_sys/_ext/skin
1 è sulla pagina:
/news.php/xoops_lib
1 è sulla pagina:
/news.php/php/images
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/dompdf
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/nuseo
1 è sulla pagina:
/news.php/e107/skin

 

 

BANNER

Dettaglio Notizia

La nuova Calabria di Donnici
Notizia inserita il 21 /01 /2008
Articolo letto 40886 volte

BRIATICO. E’ dal monastero Sacro Cuore di Briatico che vuole nascere la nuova Calabria. La scuola di formazione politica “Per un nuovo Rinascimento”, desiderata e voluta da Beniamino Donnici in collaborazione con l’associazione Agorà Calabria in persona del presidente Lanfranco Calderazzo e dei docenti e professori della scuola, l’avvocato Giacomo Saccomanno, l’antropologo Mauro Minervino, il professore Barillaro, lo storico Roma, persegue l’intento di cambiare l’attuale Calabria e di farlo partendo dai giovani calabresi.

Nella due giorni di incontro politico-formativo, 18 e 19 gennaio, presso il monastero dei monaci dehoniani, è stato stilato un programma di formazione itinerante che tra l’Italia e l’Europa permetterà ad un gruppo di giovani delusi dalla politica odierna di credere ancora nel senso dei valori e di gettare le basi di una nuova classe dirigente che vada a sostituire, sradicare quella attuale.

            Proprio nei giorni in cui è assolutamente attuale l’incompetenza di certa classe politica, nella sottile linea di demarcazione che separa illegalità e politica, la proposta dell’onorevole Donnici è di riappropriarsi, e di farlo al più presto, dei valori e dell’identità dell’essere calabrese e la riscoperta di un territorio che sfugge di mano, per evitare che i pochi cervelli rimasti in Calabria scappino anch’essi.

“Grave, gravissimo”, dicono molti dei giovani presenti, “che non ci sia da parte dei nostri politici la consapevolezza di non essere adatti al ruolo che rivestono e il rendersi conto che la situazione attuale in cui versa la Calabria, e l’Italia in generale, è assolutamente sconfortante e che veniamo derisi dall’intero mondo; siamo ad un punto di non ritorno dal quale può derivarne solo una svolta ed i tempi sono decisamente maturi perché ciò avvenga al più presto”. “E’ necessario”, continua l’onorevole Donnici, “cambiare la nostra forma mentis, renderci conto delle ricchezze di cui disponiamo, soprattutto umane, e diventare, partendo da questi giovani qui presenti, pionieri e ambiziosi per una Calabria migliore”.

Il programma-proposta del Nuovo Rinascimento persegue una rinascita prima di tutto della politica, ormai morta, come ha ribadito il professor Roma e di riportare una visione della politica “homocentrica”, con l’uomo al centro di tutto e non più ai margini. Idee concrete, progetti, valori: tutto questo può aversi se si restituisce all’uomo il giusto ruolo che dovrebbe avere. L’individuo che si riappropria della propria storia, che vive in comunità e fa gruppo; il gruppo che insieme disegna la storia. E speriamo che sia una storia da raccontare ai nostri posteri decisamente più felice di quella degli ultimi giorni…


(da Calabria Ora del 21.01.2008)            VITTORIA CORASANITI

 

 

 

 

Tutte le informazioni, le foto e le poesie sono state gentilmente concesse da alcuni paesani , ne è pertanto vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione.
Copyright © 2000-2005" La piazza di Davoli " di Stefano Procopio. Tutti i diritti riservati.