37 Utente Online
37 Utente Online
11 utenti sono su:
/forum-vecchio.php
2 utenti sono su:
/forum-vecchio.php/images
2 utenti sono su:
forum-vecchio.php
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/component
1 è sulla pagina:
/news.php/santabarbara
1 è sulla pagina:
/news.php/skin
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/dompdf
1 è sulla pagina:
/news.php/php/images/images/images
1 è sulla pagina:
/news.php
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/appserv
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/album
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/components
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/bbs
1 è sulla pagina:
news.php
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/_sys/images
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/ktmllite/images
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/modules
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/_sys
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/technote7
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/appserv/images
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/bbs/technote7
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/assets
1 è sulla pagina:
/album.php
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/modules/url(res:
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/skin

 

 

BANNER

Dettaglio Notizia

Il dopo sagra delle castagne
Notizia inserita il 06 /11 /2007
Articolo letto 39831 volte

DAVOLI. Successo annunciato e consensi da ogni parte. Questo è il bilancio della XIV edizione della sagra della castagna, voluta, organizzata e diligentemente rappresentata dalla Pro Loco di Davoli, e tra tutti un plauso particolare va al suo presidente, Mara Corasaniti, che ha saputo combinare il lato più ludico e culinario di questi eventi a quello più culturale e accademico, invitando, in occasione di un convegno che ha anticipato la festa, professori universitari e tecnici del mestiere per discutere del poco noto argomento delle malattie dei castagneti, ed in particolare del cancro.

             Il convegno, tenutosi sabato presso la sala consiliare del comune di Davoli, alla presenza di amministratori, castanicultori, esperti, giornalisti e curiosi, ha affrontato il problema della coltura delle nostre castagne e della profonda differenza tra come viene concepita qui da noi questa ricchezza, un frutto come tanti, e come invece altre regioni, che dispongono di superfici molto meno estese delle nostre, facciano di necessità virtù, trasformando le castagne in una fonte di ricchezza. E’ il caso della Campania, che come sapientemente ribadito dal Dott. Scalise, tecnico ARSA, ha una superficie castanicola pari ad un/terzo della nostra (la Calabria ha 90 mila ettari di castagneti) e guadagna dalla commercializzazione delle castagne molto più di noi. Allora, come sottolinea Nicola Matagrano, portavoce del Presidente della Cooperativa Verde Oro, Francesco Matozzo, impossibilitato ad intervenire, ecco la necessità che tutti i castanicultori facciano sistema fra di loro.

Sono state inoltre delineate le principali malattie che colpiscono i nostri castagneti, in particolar modo il cancro, che si manifesta come un fungo (il cryphonectria parasitica) di colore rossiccio che colpisce una zona della corteccia del legno. E’ urgente curarlo, tagliare la zona malata e bruciare subito i rami colpiti perché il fungo si annida anche nel terreno.

E domenica, dal primo pomeriggio fino a sera tarda, la festa è continuata nel bel centro storico di Davoli, piazza Gori, assaggiando ogni forma di alimento ottenuto dalla castagna, e anche la birra, che ha superato gli iniziali scetticismi e previsioni degli stessi organizzatori. Lo dimostra il totale esaurimento delle scorte a disposizione per la serata.

Ed ancora balli, danze e tanta festa per un evento che segna davvero la perfezione quando viene ben organizzato, come in questa occasione.

E perché questo non rimanga un episodio isolato e continuino i buoni presupposti che si sono annunciati in sede di convegno, l’appuntamento è, come proposto dalla fiduciaria della Slow Food Soverato, Marisa Gigliotti, per il 18 novembre, sempre nei medesimi locali della sala consiliare del comune di Davoli, per un incontro che è stato battezzato “Tavolo permanente sul castagneto” dove sono invitati a partecipare ed intervenire tutti i contadini e castanicultori locali per proporre nuovi progetti ed idee che vadano nella futura programmazione POR, cercando di risolvere quelli che vengono considerati i problemi principali, come le infrastrutture e tentare l’avvio di una imprenditoria al femminile. E per l’occasione verrà riproposta nuovamente la birra alle castagne.


  (da Calabria Ora del 6.11.2007)                       VITTORIA CORASANITI

 

 

 

 

Tutte le informazioni, le foto e le poesie sono state gentilmente concesse da alcuni paesani , ne è pertanto vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione.
Copyright © 2000-2005" La piazza di Davoli " di Stefano Procopio. Tutti i diritti riservati.