30 Utente Online
30 Utente Online
12 utenti sono su:
/forum-vecchio.php
3 utenti sono su:
/forum-vecchio.php/technote7
2 utenti sono su:
/forum-vecchio.php/skin/board
1 è sulla pagina:
news.php
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/images
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/plugins
1 è sulla pagina:
forum-vecchio.php
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/technote7/skin_shop
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/_sys/_ext
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/bbs
1 è sulla pagina:
/news.php/assets/bbs/skin/buzzard_espoon
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/ktmllite/images
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/appserv/images
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/bbs/technote7
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/dompdf

 

 

BANNER

Dettaglio Notizia

La Sagra delle castagne a Davoli
Notizia inserita il 27 /10 /2007
Articolo letto 40662 volte

DAVOLI. Anche quest’anno si ripete la tradizione; e la tradizione a Davoli si chiama sagra della castagna. Giunta ormai alla sua quattordicesima edizione, la sagra diventa ogni anno più ricca, bella, innovativa e piena di significati che vanno al di là della “semplice” esposizione di prodotti a base di castagne. E la novità più grande di questa edizione è la birra di castagne.

Con il patrocinio della regione Calabria, delle politiche agricole della provincia, della comunità montana versante jonico, della Coldiretti Calabria e dell’amministrazione comunale di Davoli, la Pro Loco di Davoli, in collaborazione con la stessa Coldiretti, con l’associazione Slow Food di Soverato e l’Istituto alberghiero, organizza questo importante evento e momento, segno ormai di cultura, coltura e di partecipazione affettuosa di quanti adorano questo tipico frutto autunnale in tutte le sue versioni. E quest’anno, prima dei festeggiamenti, ci sarà un momento dedicato allo studio del castagno, con un convegno, sabato 27 alle ore 17.30 presso la sala consiliare di Davoli superiore, sulle malattie e il recupero del castagno. Sono previsti gli interventi del professor Giovanni Agosteo, docente di patologia vegetale all’Università Mediterranea di Reggio Calabria, sul tema “Il cancro della corteccia del castagno, situazioni attuali ed interventi di risanamento”; a seguire Antonio Scalise, tecnico “Arsa” di Catanzaro che interverrà sul “recupero produttivo dei vecchi impianti di castagno”, ed infine il presidente della Cooperativa Verde Oro, il dottor Francesco Matozzo, illustrerà le esperienze e le iniziative locali per i castagneti da frutto. Al convegno sono invitati a partecipare tutti i castanicultori di Davoli e dei paesi del comprensorio, che vogliano proporre nuove idee per migliorare la produzione di questa ricchezza del nostro territorio. E domenica 28, dalle 16.30 in poi, in piazza Gori, a Davoli superiore, la parte più ludica della manifestazione, con la possibilità di degustare tutto ciò che può prodursi con la castagna, dal pane, alla marmellata, ad ogni tipologia di dolce, al gelato, le caldarroste e poter bere un buon bicchiere di birra di castagne, la novità assoluta di questa edizione. Non poteva mancare un accompagnamento musicale e danzereccio nella serata, col classico “ballo del ciuccio” , col gruppo folk “I Tarantuli” di Gasperina, e gli zampognari di Davoli, e la partecipazione di un gruppo di studenti dell’Istituto Comprensivo di Davoli. Infine, a dimostrazione di quanto sia importante il nutrirsi bene e informarsi su ciò che mangiamo quotidianamente, verranno raccolte le firme a sostegno di un’alimentazione libera da OGM.  

Insomma tanti ingredienti per una bella iniziativa nel segno della cultura e della coltura e per chiunque volesse passare una piacevole serata l’invito è quello di non mancare perché quella della castagna è una sagra ben riuscita, ottimamente organizzata e che merita seriamente di essere vista; il tutto condito dalla accogliente cornice del centro storico di Davoli.

         (da Calabria Ora del 27.10.2007)                               VITTORIA CORASANITI

 

 

 

 

Tutte le informazioni, le foto e le poesie sono state gentilmente concesse da alcuni paesani , ne è pertanto vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione.
Copyright © 2000-2005" La piazza di Davoli " di Stefano Procopio. Tutti i diritti riservati.