31 Utente Online
31 Utente Online
12 utenti sono su:
/forum-vecchio.php
2 utenti sono su:
/forum-vecchio.php/skin/board
2 utenti sono su:
/forum-vecchio.php/images
2 utenti sono su:
/forum-vecchio.php/bbs
2 utenti sono su:
/forum-vecchio.php/technote7
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/plugins
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/technote7/skin_shop
1 è sulla pagina:
forum-vecchio.php
1 è sulla pagina:
news.php
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/dompdf/
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/appserv/images
1 è sulla pagina:
/news.php/assets/bbs/skin/buzzard_espoon
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/album
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/ktmllite/images
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/bbs/technote7
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/_sys/images/forum

 

 

BANNER

Dettaglio Notizia

LA VOLLEY DAVOLI
Notizia inserita il 20 /10 /2007
Articolo letto 38603 volte

DAVOLI. Quasi tutto pronto in casa Davoli per la nuova stagione pallavolistica. Le ragazze allenate da Lentini stanno ultimando la preparazione atletica all’interno della palestra, dopo aver cominciato all’aria aperta, sulla spiaggia e in riva al mare, la fase iniziale degli allenamenti post stop estivo, in attesa che il campionato riprenda intorno al 20 di ottobre.

Nel frattempo anche la squadra delle più piccole e la compagine maschile stanno ultimando i preparativi fisici.

Dicevamo “quasi” tutto pronto, perché c’è sempre il solito piccolo neo campo da risolvere; e quest’anno, più che mai, si sono aperti dibattiti e discussioni su una questione che adesso riguarda altre squadre.

Sino alla passata stagione le giocatrici del presidente Postella hanno errato per tutto il comprensorio, fino a Catanzaro Lido, e spesso ospiti dei cugini di Sant’Andrea. La situazione quest’anno si è evoluta, perché il palazzetto dello sport, del limitrofo comune jonico, è terminato e altre squadre hanno chiesto di poter disputare le proprie partite interne nella nuovissima struttura.

Dalle emittenti locali, alla stampa regionale si rincorrono le voci e le polemiche sulla tariffa chiesta (a ragione perché comprensiva della rata del mutuo e delle spese di gestione del palazzetto) dal sindaco di Sant’ Andrea ai presidenti delle squadre vantanti il diritto di giocare. A tutt’oggi la cifra è di 40 euro all’ora. Il presidente della Volley Davoli ammette che la propria squadra non è in grado di sostenere una cifra del genere, perché tra partita e allenamento si arriva a circa 200 euro a gara. E per una squadra di tutto rispetto, ma che milita nel campionato di serie D e non ha alcun introito di alcun genere, è davvero difficile da tollerare. E visto che a Davoli la situazione del costruendo palazzetto è ancora in alto mare, che il credito sportivo è pronto a dare i finanziamenti al Comune, ma che la situazione è al momento sospesa in attesa di conoscere il responso degli appelli dell’annosa questione “acqua” (relativa ai ricorsi dei contribuenti davolesi sulle bollette dell’acqua che il Comune “pretende” di riscuotere), per quest’anno la Volley Davoli sarà ancora nomade in giro per l’intero comprensorio e regione.

E ritornando sulla querelle relativa alla tariffa del palazzetto di Sant’Andrea, ritenuta da alcuni suoi colleghi esosa, Postella ricorda che questa è un’esperienza che il Davoli, come squadra, ha già vissuto, perché circa un anno fa, alla propria richiesta di disputare le gare interne nel limitrofo palazzetto dello sport di Soverato (oggi oggetto di ristrutturazione e di ingrandimento), si veniva sentir rispondere dall’assessore al tempo libero, Antonio Matozzo, che “la richiesta è stata accolta, ma che si dovrà preventivamente procedere al pagamento del ticket nella misura di euro 52 per ogni ora”. Non è ben chiaro, allora, perché tante lamentazioni e polemiche, secondo Postella. Ed inoltre, si fa un gran parlare, in questo periodo, dei consorzi che dovrebbero nascere fra i comuni, dei rapporti sociali che dovrebbero crescere all’interno del comprensorio e di eventuali aiuti che i sindaci potrebbero reciprocamente concedersi per una crescita qualitativa dell’intera area, ma appare evidente che atteggiamenti di tale sorta non fanno altro che tagliare le gambe ad uno sviluppo comune della nostra troppo piatta costa jonica.   

( da Calabria Ora del 19.10.2007)                                      VITTORIA CORASANITI

 

 

 

 

Tutte le informazioni, le foto e le poesie sono state gentilmente concesse da alcuni paesani , ne è pertanto vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione.
Copyright © 2000-2005" La piazza di Davoli " di Stefano Procopio. Tutti i diritti riservati.