43 Utente Online
43 Utente Online
11 utenti sono su:
/forum-vecchio.php
3 utenti sono su:
/forum-vecchio.php/_sys
2 utenti sono su:
/forum-vecchio.php/nuseo
2 utenti sono su:
forum-vecchio.php
2 utenti sono su:
/meteosat.php
2 utenti sono su:
/news.php/classes
1 è sulla pagina:
/news.php/assets/bbs/skin
1 è sulla pagina:
/album.php/technote7/album
1 è sulla pagina:
/news.php/cz/images/images
1 è sulla pagina:
news.php
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/skin
1 è sulla pagina:
/news.php/wp/images
1 è sulla pagina:
/album.php/vwar/album
1 è sulla pagina:
/news.php/skin
1 è sulla pagina:
/index.php/wordpress/wordpress/comandi
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/includes
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/skin/board
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php//include/inc_ext
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/e107
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/assets
1 è sulla pagina:
/news.php/technote7/images
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/dompdf
1 è sulla pagina:
/forum-vecchio.php/bbs
1 è sulla pagina:
/news.php/php/images
1 è sulla pagina:
/album.php/bbs/album/bbs
1 è sulla pagina:
/news.php/skin/technote7
1 è sulla pagina:
/news.php/e107/skin

 

 

BANNER

Dettaglio Notizia

“Paese albergo”: 18 indagati
Notizia inserita il 30 /05 /2007
Articolo letto 43915 volte
“Paese albergo”: 18 indagati
Il Tribunale di Catanzaro ha emesso gli avvisi di conclusione indagini nell’ambito di un’inchiesta su una costruzione a Davoli


CATANZARO. Diciotto avvisi di conclusione delle indagini preliminari sono stati notificati dalla Procura della Repubblica di Catanzaro, nell’ambito dell’inchiesta relativa al “Paese albergo” di Davoli, centro dello Ionio catanzarese. Tra gli indagati figurano il sindaco del centro ionico, Cosimo Femia, il responsabile dell’ufficio tecnico dello stesso Comune, Carmelo Di Iorgi, e cinque assessori della sua giunta. Tra le persone raggiunte dall’avviso, anche alcuni funzionari regionali e due dirigenti che si sono succeduti alla guida del dipartimento Attività produttive, Guglielmo Grillo e Ferdinando Barilaro. I fatti contestati sono quelli relativi alla realizzazione di un complesso turistico, che sarebbe dovuto nascere dalla trasformazione del centro storico di Davoli. Nell’iter per la realizzazione del progetto, tuttavia, i carabinieri - coordinati dal sostituto procuratore Luigi de Magistris - avrebbero ravvisato diverse illegittimità. In particolare, secondo quelle ipotesi accusatorie che dovranno trovare ulteriori conferme in sede processuale - il sindaco Femia avrebbe agevolato, in concorso con il responsabile dell’ufficio tecnico comunale, la società padovana “Borgo antico hotel & resort”, il cui rappresentante legale Oliviero Zilio risulta tutt’ora indagato. Altre “agevolazioni” la società le avrebbe poi ottenute dalla Regione, e, in particolare, dalla commissione che ne ha valutato la legittimità del progetto, al fine di consentire l’accesso al finanziamento di quattro milioni di euro, stanziati con i fondi Por. La prima fase dell’inchiesta sul “Paese albergo” si era svolta nella primavera del 2004, quando il magistrato aveva disposto il sequestro del cantiere (poi dissequestrato dal Tribunale del Riesame), che era stato allestito per l’avvio dei lavori finalizzati a trasformare il centro storico di Davoli in un resort a quattro stelle.
(dal Giornale di Calabria del 30 maggio 2007) 

 

 

 

 

Tutte le informazioni, le foto e le poesie sono state gentilmente concesse da alcuni paesani , ne è pertanto vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione.
Copyright © 2000-2005" La piazza di Davoli " di Stefano Procopio. Tutti i diritti riservati.